Sia sai SEO: the end

Ho fatto tardi, c’era da immaginarlo. Avevo 1 ora e mezza di anticipo e sono riuscita a tardare. Però ho scoperto un paio di cose…

1) Solo in alcune città per niente social del nord, negli autobus c’è il cartello: non disturbare il conducente. A Parma, il conducente non lo disturbi se gli rivolgi la parola, neanche se è per accertarti che la scritta luminosa n.6, voglia effettivamente dire che sei sull’autobus n.6

2) Parma mi è sembrata deliziosa, anche solo dall’autobus.

20130209-174949.jpg

Come lo so? Ho preso il n.6, come da istruzioni. Ma alla fermata sbagliata. Chi poteva immaginarlo? Era proprio davanti alla stazione dei treni…temporanea. La fermata giusta era invece davanti a quella a tempo indeterminato. Non ho disturbato il conducente, così ho fatto un giro fino all’aeroporto, deserto.
A quel punto, ho disturbato il conducente.
Ho rifatto il giro fino in stazione e, dopo un’ora, sì proprio un’ora, sono arrivata a destinazione. Giusto quel filo di ritardo che sarebbe perfetto a una festa. Non a un corso. Però a differenza di quello che mi capita alle feste, o sono troppo sportiva o troppo elegante, mai giusta, ero vestita adeguata. Consolazione! Lo dico perché, entrando a corso iniziato, ho attirato quel tanto che basta di attenzione.

Venendo al corso: quasi 5 ore filate di informazioni.
Il docente è un caterpillar, travestito da ragazzo innocuo: un vero esperto SEO, appassionato, che parla senza interruzione per ore di tools, tag, google.

Adesso aspetto la seconda parte del corso, quella più promettente…

Sia sai SEO

Cossa? Ghe seo qualchidun che el capisse el SEO?

500 pagine fa ho ricominciato l’aggiornamento Seo Sem. Ieri mi sono immolata sull’altare di google penguin e panda, dormendo dai suoceri 😈. Oggi sveglia alle 5.
In prossimità di Parma mi chiedo: ne sarà valsa la pena?

Vediamo…

20130209-081844.jpg