conquista e controllo

scacco matto

Conquistare il centro e controllarlo: una delle strategie per vincere in una partita a scacchi. Ma a cena, se non stai attenta, sei tu che rischi di essere  inchiodata con una forchetta.

Ci sono manuali di scacchi, con strategie, esercizi, partite commentate: tutto quello che serve, oltre a un sacco di pazienza, per imparare e dare scacco all’avversario. Mai perdere la concentrazione. Mai abbassare la guardia. Un eccesso di ingenuità e la regina se ne va. Il re da solo fa pochi passi… e la partita è persa.

scacco matto

Da piccola giocavo spesso, con mia sorella o con mio padre: mi divertiva, quando una mossa sbagliata mi faceva intuire l’esito della partita. Ma quando ho scoperto che ogni mossa, fin dall’apertura, serve a rendere plausibile un finale, mi sono arresa a rimanere una giocatrice occasionale.

La cena di ieri si è svolta su una tovaglia a quadri bianchi e rossi. Mi sono lasciata distrarre dalla fantasia, che ricordava la trattoria vicino casa o il pranzo dalla nonna. Ho detto cosa pensavo. Veramente. Che ogni parola ha un significato e mille sfumature: sceglierne una, invece che un’altra cambia il senso delle cose e il bello sa di falso, il brutto diventa inevitabile, il vero si fa addomesticabile. Ho detto cosa pensavo. Ma veramente non ero pronta: è stato scacco matto in tre mosse.

Mia suocera è un’abile giocatrice.

Silenzio: c’è la partita

Calcio per neofiti

Chi l’avrebbe detto? Ho resistito per anni nella consapevole ignoranza, che a volte era quasi una sorta di superiorità da puzza sotto il naso: no grazie, niente calcio per noi, neanche se SKY ce lo regala.

Eppure quest’anno, complici una sera da sola, un silenzio surreale, poi un urlo esaltato dei vicini…ci sono cascata pure io! Ho girato e ho finito per trattenere il fiato fino al quinto rigore contro l’Inghilterra.

Nella serata di Italia vs. Germania, il palinsesto non offriva molto: cosa avrebbe potuto contrastare efficacemente un’esplosione di rivalità, forse non solo calcistica? Nulla. Risultato: 90 minuti di calcio per scoprire se il 2 a 0 conquistato subito,  sarebbe stato difeso fino al 90º.

E adesso sono curiosa. Di sapere se l’Italia saprà stupire anche gli italiani, con una vittoria, che, mi pare di aver capito, sarebbe inaspettata. Di scovare in una partita di calcio, un significato escatologico.

Vedremo…